Carta di disegno: caratteristiche e consigli di utilizzo

La carta da disegno

La carta da disegno è disponibile in numerosi formati, grammature e grane diverse e la scelta è davvero vasta. Come scegliere dunque la carta da disegno giusta? In questo articolo ti guideremo alla scelta dei blocchi da disegno che meglio soddisfano le tue esigenze, partendo dalle caratteristiche dei fogli di carta.

Carta da disegno ruvida e liscia: le principali differenze

Il primo criterio da prendere in considerazione per scegliere la carta da disegno è senza dubbio il tipo di grana: liscia o ruvida.

La carta liscia, grazie alla superficie continua che la contraddistingue, consente di disegnare con una maggiore precisione e quindi di realizzare particolari molto piccoli e curati. Al contrario, la carta ruvida è caratterizzata da una superficie disomogenea, che va a interrompere le linee tracciate dando maggiore risalto alle sfumature.
Consigliamo quindi di utilizzare la carta da disegno liscia per il disegno tecnico, che punta all’esaltazione dei dettagli, mentre suggeriamo la carta ruvida per l’uso artistico, adatta specialmente per pastelli e carboncini.

Se decidi di optare per la grana liscia, i Blocchi per disegni e schizzi di Winsor & Newton fanno al caso tuo. Tutti i tipi di carta sono privi di acidi al 100% per garantirne la qualità “archival” e resistenza all’invecchiamento. La superficie è di colore bianco puro ed è resistente, per consentire un utilizzo anche con cancellature ripetute. Disponibili in formato A3 e A4, questi blocchi da disegno dalla superficie liscia sono adatti all’uso di penna/calligrafia, rapidograf, matita e matite colorate.

Se invece sei più orientato verso una carta ruvida, ti proponiamo i Blocchi da disegno Winsor & Newton dalla grana media, si presta alla realizzazione di una varietà di applicazioni e tecniche di disegno, schizzo a penna, matita, matite colorate, pastelli, pastelli a olio e carboncino, oppure quelli a grana grossa, perfetti per gli acquerelli dove la rugosità la rende più simile ad una carta fatta a mano.

Il formato della carta da disegno

Per procedere alla scelta del blocco da disegno più adatto, è importante pensare alle dimensioni dei disegni che si vogliono realizzare e dunque selezionare il formato carta più idoneo.
Il formato di carta da disegno più diffuso è il classico formato A4 (210 x 297 mm). Tuttavia, a seconda delle esigenze, vengo spesso utilizzati anche i formati A5, A3 o persino A2.

La grammatura della carta

La scelta della grammatura dipende dalla tecnica e dall’utilizzo che si farà della carta da disegno. Per la realizzazione di schizzi semplici, si tende ad optare per blocchi da disegno con grammature inferiori (circa 100 g/mq), mentre per disegni più importanti e laboriosi, si utilizzano grammature maggiori (circa 200 o 300 g/mq), scegliendo fogli resistenti alle cancellature, che non si sfibrano e che assorbono l’inchiostro in modo omogeneo, nel caso in cui si vogliano adoperare pennarelli, penne e marker esistono delle carte da 75 g/mq “bleed-proof” (non permeabile) di Winsor & Newton che consentono di ottenere una copertura priva di striature e offrono una superficie incredibilmente robusta per applicazioni stratificate e miscelazioni.

Come scegliere la carta da disegno

Oltre alle caratteristiche della carta in sé che abbiamo analizzato pocanzi, è necessario pensare anche al confezionamento dei fogli.
Il blocco da disegno collato o spiralato rappresenta la soluzione ideale per chi vuole disegnare lontano dallo studio, senza cavalletto né postazione fissa, mentre chi preferisce disegnare all’interno del proprio atelier può sfruttare i classici fogli sfusi. Infine, è opportuno considerare gli strumenti con i quali si desidera disegnare (matite, marker, acquerelli…).

Le varie tipologie di carta

Di seguito riportiamo alcuni suggerimenti per individuale il supporto cartaceo più idoneo per le proprie realizzazioni artistiche.

  • Carta da disegno per matita. Se sei alle prime armi, consigliamo di utilizzare una carta ruvida, più semplice da gestire e sulla quale si notano meno le imperfezioni. Se invece hai già dimestichezza e vuoi realizzare dettagli molto precisi e netti, la carta liscia è senza dubbio la soluzione più adatta.
  • Carta da disegno per matite colorate. Se devi scegliere la carta da disegno per le matite colorate, è importante valutare per prima cosa la grammatura dei fogli. Con le matite colorate si lavora per sovrapposizioni di colore e una carta troppo leggera potrebbe deformarsi o addirittura consumarsi fino a rompersi. In secondo luogo, bisogna prendere in considerazione la mina delle matite che si decidono di utilizzare: le matite colorate pastose rendono al meglio su carta ruvida, mentre le matite con mina dura lavorano meglio sulla carta liscia. Infine, per desideri ottenere un effetto artistico particolare, puoi optare per dei fogli per acquerello 100% cotone.
  • Carta per olio, acrilici e acquerello. Quando si vogliono realizzare disegni dall’effetto artistico utilizzando colori ad olio, acrilici o acquerelli, suggeriamo di utilizzare una carta dalla grammatura elevata, in grado di assorbire i colori senza danneggiare il supporto cartaceo e di far risaltare le sfumature. Se la vostra scelta ricade sui colori ad olio, acrilici o sugli acquerelli, all’interno dello shop Arte 90 potrete trovare i migliori blocchi da disegno per olio e carta per acquerello e acrilico.
  • Carta per marker e pennarelli. La caratteristica principale da tenere a mente quando si vogliono utilizzare markers, pennarelli e liner è la superficie della carta deve essere liscia: è infatti molto importante che la carta non sia permeabile in questo modo consente di ottenere una copertura priva di striature e per garantire colori ricchi, vibranti, linee pulite e precise.

Blocchi Carta Arte 90

Adesso che possiedi tutte le informazioni essenziali, non ti resta che visitare il nostro store online Arte 90 dove potrai trovare i migliori blocchi da disegno presenti sul mercato e tutti gli strumenti per realizzare le tue bellissime opere su carta!